Tutti gli articoli su Report

Arriva Sud, la free press di giornalismo investigativo. Intervista con il direttore

Scritto da: il 14.09.10 — 5 Commenti
Sto morendo dalla curiosità, voglio "conoscere" Sud,  free press catanese che vedrà la luce mercoledì 15 settembre. Oggi pomeriggio ho letto la mail del giornalista Antonio Condorelli che recitava: "Cari colleghi, con immenso piacere vi comunico che Catania ha finalmente un free press, si chiama Sud e il numero zero andrà presto in distribuzione. Io sarò il direttore responsabile, ci occuperemo di inchieste..." Troppo allettante per me, che amo il giornalismo pruriginoso, e subito mi sono fiondata sul sito internet (http://www.sudpress.it/), non mi è bastato e non ci ho pensato due volte a chiamare Antonio. IO: "Ciao Antonio, vorrei farti un'intervista" Antonio: "Facciamola subito, in redazione c'è un attimo di calma" Il direttore di Sud, che ha anche collaborato alla realizzazione dell'inchiesta i Vicerè per la trasmissione Report, vuole fare giornalismo investigativo e in questo quindicinale che sarà distribuito gratuitamente in 20.000 copie per la città di Catania, vuole parlare di Mafia. Non della solita vechia mafia, ma di quella dei cosidetti colletti bianchi, insomma la politica... "non ci aspettiamo di cambiare il mondo - afferma - ma vogliamo fare il nostro dovere di giornalisti, perchè qui a Catania il valore della notizia è soporifero." E come dargli torto, ma riusciranno i nostri eroi? E così sorge spontanea la domanda "avete pubblicità istituzionale?". "al momento no - risponde - non so dopo, comunque sono consapevole che è scoveniente scrivere, ad esempio, un articolo contro Lombardo e poi avere una pubblicità pagata da Castiglione. Quello che mi interessa è che io in questo momento ho avuto carta bianca come direttore". E si, ma chi sono gli editori che finanziano questo progetto? A detta di Antonio Condorelli è stata costituita una società composta soprattutto da professionisti catanesi e no: impreditori e manager di banca. Uomini che nulla hanno a che vedere con il giornalismo. Un altro elemento che ...

In difesa di Stancanelli… dopo report

Scritto da: il 19.10.09 — 0 Commenti
Ahhhha ahhahaha e tutti giù contro di me. [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=cs1CcKZErYo[/youtube] Non va di moda andare in difesa di un amministratore di questi tempi, ma dopo il servizio andato in onda ieri su "report", la trasmissione di approfondimento giornalistico in onda su rai tre, mi sento di fare alcune riflessioni, poichè credo che il tipo di informazione data sia parziale Prima di tutto perchè gran parte di ciò che ho visto è materiale vecchio che deliberatamente mette da parte altre notizie fresche. Ad esempio sul villaggio santa maria goretti, ogni anno una piccola e malsana venezia alle porte di Catania, su report si vede il quartiere 20 giorni fà nuovamente allagato, ma si tralascia un particolare e cioè che sono in corso lavori sul torrente forcile proprio per evitare gli allagamenti. In merito alla scuola che deve essere spostata come da previsione del piano di risanamento (su cui comunque non entro nel merito) di Corso Martiri della Libertà, credo che l'attuale amministrazione non abbia responsabilità. Ricordo che fù il commissario straordinario emanuele a decidere di cedere a privati i locali della scuola per cui ora si rende necessario un trasferimento. Certo, in mattinata il sindaco si è trovato a dover affrontare la situazione all'indomani della bufera rai tre. Stancanelli in agenda aveva due importanti conferenze stampa. Il sindaco in entrambe le occasioni ha pregato i giornalisti di attenersi all'argomento delle conferenze stampa. Ed in più di un occasione ha ribadito che Catania è sotto l'occhio del ciclone. Momenti di imbarazzo  si sono registrati quando il sindaco Stancanelli ha firmato il protocollo d'intesa con l'agenzia delle entrate, volto a diminuire il fenomeno dell'evasione fiscale. I molti presenti si domandavano sulla credilità di uno dei contraenti. Nessuno, credo, abbia dubito dell'agenzia delle entrate
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple