Tutti gli articoli su Filippo Raciti

La vedova Raciti debutta in politica. E’ nata una stella?

Scritto da: il 10.04.11 — 0 Commenti
Ingresso ufficiale in politica per Marisa Grasso, vedova di Filippo Raciti, il poliziotto ucciso negli scontri del 2 febbraio 2007 durante il derby Catania-Palermo. La Grasso si presenta nella sua nuova mise (preferendo al nero, tailleur rigorosamente pastello) in occasione della prima assemblea dei Circoli Liberal della provincia di Catania, che in onore suo, si è svolta nella natia Acireale. Guarda il video qui sotto [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=UR2dP61-oNA&feature=player_embedded[/youtube] La Grasso si presenta nella sua nuova mise (preferendo al nero, tailleur rigorosamente pastello) in occasione della prima assemblea dei Circoli Liberal della provincia di Catania, che in onore suo, si è svolta nella natia Acireale. I circoli Liberal fanno capo all’UDC e sono stati fondati dal centrista Ferdinando Adornato, (che continua a trascinarli da destra a sinistra ed ora al centro casiniano), ma il tripudio di pubblico è per lei che finalmente scioglie le sue riserve e si dona.  

Omicidio Filippo Raciti. La Diva Moglie

Scritto da: il 16.09.09 — 0 Commenti
Un ansa del 14 settembre riporta: "Oggi a Catanzaro, proseguiranno gli esami medico legali,per l'accertamento delle cause della morte dell'Ispettore capo della polizia Filippo Raciti, coinvolto negli scontri allo Stadio Angelo Massimino. I medici si riuniranno a mezzogiorno nell’istituto di medicina legale del Policlinico universitario S. Venuta di contrada Germaneto. Durante l' incontro , prenderanno parte, anche i periti di accusa e di difesa." Ho avuto modo di partecipare alle udienze del processo nei confronti di Antonino Speziale accusato insieme a Daniele Micale dell'omicidio di Filippo Raciti. Ho poco apprezzato le sceneggiate della moglie Marisa Grasso. La signora, su cui molte parole sono state spese (si dice che fosse sul punto di divorziare dal marito), evidentemente non va  d'accordo con la difesa dell'imputato, tale Peppino Lipera, incontrastato principe e del foro catanese, noto per essere anche il legale di Bruno Contrada. I due si pizzicano in maniera spettacolare. Ricordo una volta in cui sugli schermi dell'aula bunker scorrevano le immagini dell'autopsia del povero ispettore. A causare la lite pare sia stata una frase del Lipera, il suo significato intriseco e la tonalità usata avrebbero urtato la sensibilità di madama Raciti, la quale stizzita si è rivolta malamente al principe Lipera,  dal fondo dell'aula dinnanzi ad un pubblico esterefatto. Il magistrato ordinava una pausa e Marisa Grasso con i suoi grandi occhialoni scuri ed il portamento da diva si allontanava oltraggiata... Il padre e la madre di Filippo Raciti erano ancora intenti ad osservare le immagini del figlio steso su un tavolo d'accio dell'obitorio dell'ospedale Garibaldi ....
carlo lo re Violetta Lima Luciana Cameli Livia Di Pasquale Leandro Perrotta Ignazio Del Campo Fabiola Foti Alessandro Puglisi
Design & GUI by Mushin | Many Thanks to FamFamFam (icons) & Komodomedia (icons) & chrfb (icons) | WebStrategist (area test) | Hosted by MediaTemple